Di Mani e Materie


L’unicità dei gioielli Marco Bicego è dettata anche dalle mani dei maestri artigiani che disegnano a mano con tecniche antiche rivisitate in chiave moderna. L’oro, i diamanti, le gemme naturali che convivono con l’oro 18Kt dei suoi capolavori sono materia viva. Marco le cerca nei suoi viaggi, le sceglie e gli dà forma. Racchiudono le imperfezioni della natura e la sua camaleontica bellezza, per questo sono gioielli versatili e senza tempo.

L’origine


L’oro 18Kt proviene dalle banche. Le gemme naturali da siti vari, ma sono tutte tagliate a Jaipur.



I diamanti, da fonti certificate dal Kimberly Process e in accordo con le delle Nazioni Unite, rigorosamente conflict-free.

Il bulino


Un antico strumento utilizzato dai maestri orafi per incidere a mano l’oro. Questa lavorazione è ciò che caratterizza e ha dato notorietà ai gioielli Marco Bicego.

La spirale d'oro


La lavorazione artigianale a spirale, esclusiva di Marco Bicego, è un elemento distintivo di alcune delle sue collezioni. È nata casualmente. Una macchina che aveva smesso di funzionare correttamente creando una lunga spirale d’oro. L’artigiano stava per fonderla. Marco la fece diventare un’idea.

Le gemme naturali


Tutte diverse tra loro, accostate in modo da creare delle combinazioni sempre uniche. L’ametista, il topazio, la tormalina, l’acquamarina e i quarzi incontrano l’artigianalità e la tecnologia. È la saldatura a laser la tecnica che rifinisce la cornice d’oro che abbraccia le gemme.